Bitcoin è sottovalutato rispetto alle azioni e all’oro

Bitcoin è sottovalutato rispetto alle azioni e all’oro

Il miliardario Paul Tudor Jones: Bitcoin è sottovalutato rispetto alle azioni e all’oro

Aggiungi questo pulsante di condivisione
Condividi su FacebookCondividi su TwitterCondividi su TwitterCondividi su EmailCondividi su Altro

Giovedì 3 dicembre, con il Bitcoin che consolida circa 19.400 dollari, il leggendario macro investitore miliardario Paul Tudor Jones II (aka „PTJ“), ha spiegato perché ritiene che il Bitcoin sia attualmente sottovalutato.

PTJ, che è il Fondatore e Chief Investment Officer (CIO) della società di gestione patrimoniale Tudor Investment Corporation (alias „Tudor“), ha fatto i suoi commenti sulla Bitcoin Code durante un’intervista rilasciata oggi alla corrispondente di Yahoo Finance Julia La Roche.

La Roche ha iniziato questo segmento dell’intervista chiedendo a PTJ cosa pensa delle valute crittografiche nel contesto del suo portafoglio.

PTJ ha risposto:

„Anche in questo caso, non sono un esperto di Bitcoin. È proprio quello che il limite di mercato di 500 miliardi di dollari… è il limite di mercato sbagliato in un mondo in cui hai un limite di mercato azionario di 9 trilioni di dollari e Dio solo sa quanti trilioni di valuta fiat ecc… quindi è il limite di mercato sbagliato per esempio rispetto all’oro, che è otto o nove trilioni [di dollari].

Bitcoin mi ricorda molto le azioni di internet del 1999, perché internet era agli inizi. Nessuno sapeva come valorizzarlo a causa del mondo delle possibilità che si prospettava. Quello di cui si può essere certi è che probabilmente tra vent’anni i nostri figli e i nostri nipoti, chiunque siano, tutti noi, useremo un qualche tipo di moneta digitale.

„La moneta digitale sarà usata da ogni sovrano. Potrebbero avere la loro moneta digitale, qualunque essa sia. Saranno molto, molto, molto, molto comuni in quel momento. Il denaro contante potrebbe essere sparito, e quindi in quel mondo, dove si inserisce Bitcoin così come alcune delle altre crittocorse?… Non lo so. Non sono abbastanza intelligente per capirlo.

„Penso che Bitcoin, se dovessi davvero indovinare quale sarà il futuro, sarà molto simile al complesso dei metalli, dove si ha una preziosa crittografia… potrebbe essere Bitcoin, è la prima crittografia…

„A causa della sua scorta finita, questo potrebbe essere il prezioso cripto. Allora avrete delle crittovalute transazionali insieme ai sovrani, e potrebbero essere più simili ai metalli industriali, quindi dove avete l’oro come metallo prezioso… potreste avere la crittografia preziosa e potreste avere la crittografia industriale…

„Quindi, quello che so è che oggi non è possibile sapere come saranno i prossimi dieci o vent’anni, e so che se dovessi prendere una posizione in merito, prenderò il marchio, che è Bitcoin. Suppongo che sia il prezzo sbagliato per le possibilità che ha, e suppongo che la strada da qui in avanti sia verso nord“.

All’inizio di maggio, PTJ ha fatto alcuni commenti molto rialzisti su Bitcoin (come copertura contro l’inflazione) nella lettera di investimento („Market Outlook – Macro Perspective“) inviata ai clienti del macro hedge fund da 22 miliardi di dollari „BVI Global Fund“, gestito dalla sua società di gestione patrimoniale Tudor Investment.

Tudor Investment Corporation „può negoziare futures Bitcoin“

Bloomberg è stato il primo a riferire (il 7 maggio) che, secondo questa lettera di investimento, i memorandum d’offerta per il fondo Tudor BVI Global Fund erano stati aggiornati per rivelare che Tudor Investment Corporation „può negoziare futures Bitcoin“ per il fondo e che la „linea guida di massima esposizione iniziale per l’acquisto di futures Bitcoin“ era stata impostata su „una bassa esposizione a una sola cifra“.

La lettera di Paul Tudor Jones è la cosa più rialzista che sia mai stata scritta sul Bitcoin, ed è stata scritta da Tudor stesso. La vedo come una svolta. Penso che molti macro investitori la seguiranno. I cambiamenti di mandato e l’inserimento a bordo richiedono tempo. PTJ sarà sulla CNBC questa settimana.
– Alex (@classicmacro) 11 maggio 2020

Per questo motivo la „Squawk Box“ della CNBC ha deciso di invitare PTJ per un’intervista l’11 maggio.

Di seguito, mettiamo in evidenza le cose più interessanti che il CIO Tudor ha detto su Bitcoin durante questa intervista.

Il co-anchor di Squawk Box Andrew Ross Sorkin ha chiesto al PTJ cosa gli avesse fatto cambiare idea sul Bitcoin (dato che il PTJ per lungo tempo era scettico nei confronti del Bitcoin).