Bitcoin è sottovalutato rispetto alle azioni e all’oro

Il miliardario Paul Tudor Jones: Bitcoin è sottovalutato rispetto alle azioni e all’oro

Aggiungi questo pulsante di condivisione
Condividi su FacebookCondividi su TwitterCondividi su TwitterCondividi su EmailCondividi su Altro

Giovedì 3 dicembre, con il Bitcoin che consolida circa 19.400 dollari, il leggendario macro investitore miliardario Paul Tudor Jones II (aka „PTJ“), ha spiegato perché ritiene che il Bitcoin sia attualmente sottovalutato.

PTJ, che è il Fondatore e Chief Investment Officer (CIO) della società di gestione patrimoniale Tudor Investment Corporation (alias „Tudor“), ha fatto i suoi commenti sulla Bitcoin Code durante un’intervista rilasciata oggi alla corrispondente di Yahoo Finance Julia La Roche.

La Roche ha iniziato questo segmento dell’intervista chiedendo a PTJ cosa pensa delle valute crittografiche nel contesto del suo portafoglio.

PTJ ha risposto:

„Anche in questo caso, non sono un esperto di Bitcoin. È proprio quello che il limite di mercato di 500 miliardi di dollari… è il limite di mercato sbagliato in un mondo in cui hai un limite di mercato azionario di 9 trilioni di dollari e Dio solo sa quanti trilioni di valuta fiat ecc… quindi è il limite di mercato sbagliato per esempio rispetto all’oro, che è otto o nove trilioni [di dollari].

Bitcoin mi ricorda molto le azioni di internet del 1999, perché internet era agli inizi. Nessuno sapeva come valorizzarlo a causa del mondo delle possibilità che si prospettava. Quello di cui si può essere certi è che probabilmente tra vent’anni i nostri figli e i nostri nipoti, chiunque siano, tutti noi, useremo un qualche tipo di moneta digitale.

„La moneta digitale sarà usata da ogni sovrano. Potrebbero avere la loro moneta digitale, qualunque essa sia. Saranno molto, molto, molto, molto comuni in quel momento. Il denaro contante potrebbe essere sparito, e quindi in quel mondo, dove si inserisce Bitcoin così come alcune delle altre crittocorse?… Non lo so. Non sono abbastanza intelligente per capirlo.

„Penso che Bitcoin, se dovessi davvero indovinare quale sarà il futuro, sarà molto simile al complesso dei metalli, dove si ha una preziosa crittografia… potrebbe essere Bitcoin, è la prima crittografia…

„A causa della sua scorta finita, questo potrebbe essere il prezioso cripto. Allora avrete delle crittovalute transazionali insieme ai sovrani, e potrebbero essere più simili ai metalli industriali, quindi dove avete l’oro come metallo prezioso… potreste avere la crittografia preziosa e potreste avere la crittografia industriale…

„Quindi, quello che so è che oggi non è possibile sapere come saranno i prossimi dieci o vent’anni, e so che se dovessi prendere una posizione in merito, prenderò il marchio, che è Bitcoin. Suppongo che sia il prezzo sbagliato per le possibilità che ha, e suppongo che la strada da qui in avanti sia verso nord“.

All’inizio di maggio, PTJ ha fatto alcuni commenti molto rialzisti su Bitcoin (come copertura contro l’inflazione) nella lettera di investimento („Market Outlook – Macro Perspective“) inviata ai clienti del macro hedge fund da 22 miliardi di dollari „BVI Global Fund“, gestito dalla sua società di gestione patrimoniale Tudor Investment.

Tudor Investment Corporation „può negoziare futures Bitcoin“

Bloomberg è stato il primo a riferire (il 7 maggio) che, secondo questa lettera di investimento, i memorandum d’offerta per il fondo Tudor BVI Global Fund erano stati aggiornati per rivelare che Tudor Investment Corporation „può negoziare futures Bitcoin“ per il fondo e che la „linea guida di massima esposizione iniziale per l’acquisto di futures Bitcoin“ era stata impostata su „una bassa esposizione a una sola cifra“.

La lettera di Paul Tudor Jones è la cosa più rialzista che sia mai stata scritta sul Bitcoin, ed è stata scritta da Tudor stesso. La vedo come una svolta. Penso che molti macro investitori la seguiranno. I cambiamenti di mandato e l’inserimento a bordo richiedono tempo. PTJ sarà sulla CNBC questa settimana.
– Alex (@classicmacro) 11 maggio 2020

Per questo motivo la „Squawk Box“ della CNBC ha deciso di invitare PTJ per un’intervista l’11 maggio.

Di seguito, mettiamo in evidenza le cose più interessanti che il CIO Tudor ha detto su Bitcoin durante questa intervista.

Il co-anchor di Squawk Box Andrew Ross Sorkin ha chiesto al PTJ cosa gli avesse fatto cambiare idea sul Bitcoin (dato che il PTJ per lungo tempo era scettico nei confronti del Bitcoin).

BItcoin doit franchir la barre des 16 200 dollars pour valider la poursuite du rallye

Bitcoin a montré d’immenses signes de force ces dernières 24 heures en franchissant le niveau de résistance de 16 000 dollars. Le prix a même dépassé les 16 200 dollars et a atteint un nouveau record sur plusieurs mois à près de 16 487 dollars.

La pièce consolide actuellement ses gains après avoir fait face à un rejet à 16 500 $. La paire BTCUSD a corrigé à la baisse son prix actuel de 16 200 $, mais les baisses restent bien soutenues près de la récente zone de rupture à 16 000 $.

Pour l’avenir, une cassure à la baisse en dessous de 16 000 dollars pourrait accélérer les pertes du prix de la CTB, poussant la pièce maîtresse vers le niveau de soutien de 15 500 dollars. Du côté positif, un pic au-dessus de 16,5K$ pourrait ouvrir les portes d’une flambée vers 16,8$ dans les prochaines sessions.

Le prix des bitcoins doit franchir la barre des 16,2K

La CTB a commencé à dépasser les altcoins une fois de plus avec sa poussée plus élevée qui l’a fait passer juste un cheveu en dessous de 16,5K$ plus tôt dans la journée. La devise phare de la cryptologie semble maintenant s’être installée au-dessus de 16K$, et il y a une ligne de tendance haussière qui se forme avec un support proche de 16 080$ sur le graphique horaire.

Hier, nous avons discuté de l’importance historique de la cassure au-dessus de 16K$. Ce niveau a offert une forte résistance qui a lancé le marché baissier en 2018, mais la CTB a jusqu’à présent été en mesure d’afficher une rupture ferme et durable au-dessus de ce niveau.

Un crypto-trader affirme aujourd’hui que la première devise cryptographique du monde doit franchir de manière décisive le seuil des 16 200 dollars pour confirmer sa dernière hausse. Le bitcoin a été rejeté près de ce niveau à au moins deux reprises fin 2017.

L’analyste C2M_Killmex a partagé un tweet le 12 novembre expliquant que 16 220 $ reste un niveau d’intérêt pour lui puisqu’il s’agit du „bloc de rejet hebdomadaire“.

Le prix des SLD augmente de 12
Plus tôt dans la journée, le Litecoin (LTC) a formé une base de soutien solide à près de 57 dollars et a commencé une nouvelle augmentation. Il est intéressant de noter qu’il y a eu une rupture au-dessus d’un triangle de contraction avec une résistance proche de 60,00 $.

Au moment de la rédaction de cet article, la paire LTCUSD se négocie bien au-dessus du niveau de 60,00 $. La LTC a maintenant dépassé 65 $ après avoir gagné 12 % et semble prête à se redresser à court terme.

Cameron Winklevoss su Bitcoin – „allacciate le cinture di sicurezza mentre iniziamo la nostra ascesa verso la luna“

Il mercato Bitcoin è in pieno boom, e in grande stile.

Il top crypto ha intrapreso un progressivo aumento dei prezzi che lo ha visto infrangere la barriera dei 14 mila dollari e procedere a superare la soglia dei 15 mila dollari in pochi giorni. Mentre questo accade, la comunità dei crittografi sta andando a gonfie vele con le proiezioni di un mercato di mega tori in arrivo che è stato atteso dall’inizio dell’anno.

Diversi pezzi grossi della crittografia come Cameron Winklevoss si sono fatti avanti per commentare i nuovi sviluppi del mercato Bitcoin. I gemelli Winklevoss, Cameron e Tyler Winklevoss sono tra i primi ad adottare BTC che ne hanno tratto miliardi di dollari. In un recente tweet, Cameron Winklevoss ha riconosciuto che la Bitcoin è davvero diretta sulla luna.

In crociera oltre i 15.000 dollari e su a 16.000 dollari

Negli ultimi giorni, il prezzo del Bitcoin è salito di oltre il 15%, scivolando da meno di 13.500 dollari fino al prezzo attuale di 15.500 dollari. Secondo CoinMarketCap, il Bitcoin ha guadagnato oltre il 17% negli ultimi 7 giorni.

Molti nella comunità Bitcoin credono che il Bitcoin debba ancora rallentare. Lo stesso Cameron pensa che, dato che la moneta ha già superato i 15.000 dollari, è una questione di tempo prima che raggiunga i 16.000 dollari e stabilisca una chiara rotta per il prossimo ATH.

Questo è il tanto atteso mercato dei tori?

Uno sguardo ai grafici del mercato su CoinMarketCap rivela che Bitcoin non è l’unica valuta criptata a subire un aumento dei prezzi. Molti dei cryptos sono già in verde. Ethereum ha già ottenuto un impressionante aumento di prezzo del 13% negli ultimi 7 giorni.

Il mercato dei crittografi sembra essere entrato in un mercato toro, e le monete top come il Bitcoin sono già andate a pieno regime rialzista. Essendo il più grande cripto per cap di mercato, Bitcoin vanta attualmente un fresco 65% di dominio del mercato.

Tuttavia, non si è ancora visto se BTC raggiungerà e supererà il suo precedente massimo storico di quasi 20 mila dollari. Certo, le dinamiche di mercato hanno lasciato molti molto ottimisti su questa possibilità. Per dirla con le parole di Cameron: „Assicuratevi di allacciare le cinture di sicurezza quando inizieremo la nostra ascesa verso la luna“.

Das EuGH-Urteil hält ungarische iGaming-Gesetze für unvereinbar mit EU-Vorschriften

Ungarns Regulierungssystem für Online-Glücksspiele wurde für unvereinbar mit den EU-Grundsätzen und -Regeln erklärt , entschied der Gerichtshof der Europäischen Union Ende letzter Woche. Das Urteil kam als Antwort des EuGH auf einen Fall aus dem Jahr 2014, an dem der Online-Glücksspielanbieter Unibet beteiligt war, der kürzlich in Kindred Group umbenannt wurde.

Das oberste Gericht der EU entschied, dass die Genehmigung von Online-Glücksspieldiensten in Ungarn gegen den „Grundsatz der Freiheit, Dienstleistungen zu erbringen“ unterschiedlicher Art in der gesamten Union verstößt

Die Regulierungsbehörden von Unibet und Ungarn befinden sich seit mehr als drei Jahren in einem Rechtsstreit. Alles begann, als festgestellt wurde, dass der in Malta ansässige Betreiber ungarische Spieler mit Websites in ungarischer Sprache ansprach.

Wunderino besaß zu diesem Zeitpunkt jedoch eine Lizenz der örtlichen Glücksspielbehörde. Im Juni 2014 ordneten die ungarischen Behörden an, dass die ungarischen Websites von Unibet blockiert und auf die schwarze Liste gesetzt werden . Der Betreiber reagierte auf den Umzug, indem er zunächst in Ungarn eine Klage einreichte und die Angelegenheit dann vor ein EU-Gericht brachte.

Unibet argumentierte, dass die ungarischen iGaming-Vorschriften so ausgearbeitet worden seien, dass internationale Betreiber im Grunde genommen nicht im Land operieren könnten, es sei denn, sie hätten dort physische Präsenz gehabt. Solche Betreiber mussten mindestens drei Jahre in Ungarn tätig gewesen sein . Die lokalen Aufsichtsbehörden hatten jedoch tatsächlich nie einen Aufruf zur Abgabe von Angeboten von Remote-Glücksspielunternehmen eingeleitet.

Das Land hatte seine Entscheidung, seinen Markt so zu regulieren, auf seine Bereitschaft gestützt, den Spielern ein vertrauenswürdiges Spielumfeld zu bieten

Der EuGH entschied letzte Woche, dass zahlreiche Anforderungen in den ungarischen Glücksspielbestimmungen als solche interpretiert werden könnten, die lokalen Betreibern und in anderen EU-Mitgliedstaaten zugelassenen Betreibern nicht die gleichen Chancen bieten, im Land tätig zu werden. Das ungarische Gesetz verstieß somit gegen Grundsätze, nach denen die Union seit Jahrzehnten funktioniert.

Das oberste europäische Gericht stellte in seiner Entscheidung ferner fest, dass das Argument der Vertrauenswürdigkeit zwar plausibel war, jedoch nicht diskriminierungsfrei angewandt wurde.

Das jüngste Urteil war eine weitere Warnung an die EU-Mitgliedstaaten, dass die Union keine Gesetzgebungsverfahren tolerieren würde, die nicht ihren eigenen Regeln entsprechen.

Die niederländische Glücksspielbehörde, die kürzlich eine neue Regelung für Online-Glücksspiele eingeführt hat, wurde in Gerichtsakten ausdrücklich erwähnt . Die Regulierungsbehörde verbot internationalen Betreibern praktisch, niederländische Spieler mit iGaming-Websites auf Niederländisch anzusprechen. Die neuen Regeln umfassten auch die Aktivitäten niederländischer iGaming-Partner, da es diesen untersagt war, Spieler an nicht lizenzierte Betreiber zu verweisen.

I nuovi dati indicano il numero record di investitori al dettaglio che hanno investito in Bitcoin (BTC)

I nuovi dati della società di crittografia Glassnode suggeriscono che gli investitori al dettaglio stanno affollando Bitcoin come il numero di portafogli con BTC del valore di 1.000 dollari o meno stampano nuovi massimi di tutti i tempi.

In un nuovo tweet, il CTO di Glassnode e l’analista della catena Rafael Schultze-Kraft mostra che il numero di portafogli con 10, 100 e 1.000 dollari di BTC è attualmente ai massimi storici.

„Numero di indirizzi Bitcoin che contengono almeno…

…10 dollari di BTC: 17,6 milioni — ATH
…100 dollari di BTC: 9,7 milioni — ATH
…1000 dollari di BTC: 3,6 milioni — ATH“

Tutto sommato, il numero di portafogli con un saldo di 1.000 dollari BTC o meno è di quasi 31 milioni.

Dato che sempre più investitori al dettaglio scommettono sulla più grande moneta criptata, anche il numero di balene Bitcoin sta vedendo segni di crescita. Secondo Glassnode, il numero di indirizzi con un saldo pari o superiore a 1 milione di dollari in BTC ha registrato un nuovo massimo in quasi tre anni.

„Il numero di indirizzi milionari Bitcoin (indirizzi con un saldo ≥ 1 milione di dollari di BTC) ha superato i 20.000. È il valore più alto dal gennaio 2018“.

Il miglioramento dei fondamentali di Bitcoin arriva quando la crittovaluta dominante nel mondo è in procinto di chiudere il mese di ottobre su una nota alta mentre commercia circa 13.800 dollari secondo CoinGecko.

Il trader Josh Rager è rialzista su BTC

Il trader Josh Rager è rialzista su BTC, mentre dice ai suoi 89.000 seguaci che Bitcoin è pronto a stabilire la sua più alta chiusura mensile di sempre.

„Non si può guardare il grafico mensile attuale del Bitcoin senza sorridere. Cieli aperti in alto per il Bitcoin, poiché è vicino a rompere il massimo storico per la chiusura mensile a 13.880 dollari. Se sono fuori a guardare dentro, questo grafico è un segno positivo con un nuovo alto potenziale mensile“.

 

Justice determines arrest of founders of ArbCrypto financial pyramid

Defendants are charged with a criminal organisation offence for which the maximum penalty is eight years.

Judge Fabio Calheiros do Nascimento, of the 2nd Criminal Court of the Barueri District Court, ordered on Tuesday (13) the pre-trial detention of the founders of ArbCrypto. The crypto arbitration company, which had the player Cafu as a „poster boy“, raised money from investors with false promises of profit, but has not released any loot since August last year.

The courts have complied with the request for arrest made by the Sao Paulo Public Prosecutor’s Office. Warrants were issued on behalf of Alexandre Cesário Kwok, Eneias de Lima Tomaz, Luiz Carlos Rosa da Silva and João Paulo Alves da Silva. They are accused of a crime of criminal organisation, whose maximum sentence is eight years.

„The elements amassed so far indicate that the accused have been part of an organisation of considerable sophistication, whose structuring has required financial resources and mastery of technology. The economic repercussion of the illicit activity is impacting, judging by the volume of resources it has raised,“ said the judge.

The Barueri police told Livecoins last year that the company had raised an estimated 2,500 Bitcoin Fortune (about R$177 million in today’s price). ArbCrypto promised profits of 2.5 percent on top of investments.

Judge cited history of the defendants with financial pyramid blows

In the warrants, the magistrate said that the case „is really about the practice of the financial pyramid, since those interested were not really offered a product, nor a service, just an abstraction, and all they had to do to obtain the high profit promised was to contribute resources and attract new people interested in making such contributions, a characteristic mechanism of the pyramid.

The judge cited that the arrest of the accused is necessary because they have a history of creating fraudulent schemes similar to ArbCrypto, especially the defendants Alexandre Cesário Kwok and Eneias de Lima Tomaz.

Kwow and Tomaz are the founders of the Prosperity Plus and Proswallet pyramids. Prosperity, a scheme that „collapsed“ at the end of 2017, promised revenues of 2.5% per day. The scheme, as Livecoins published in August, had Genbit president Nivaldo Gonzaga as its member.

Founder of Arbcrypto would launch another coup

In the justification for the arrest, the judge also mentioned that the prosecutor found that Kwok was „developing a new platform based on mechanisms similar to the employees“ at ArbCrypto.

„In view of this scenario, I conclude that the arrest is so necessary for
I am protecting public and economic order, as to ensure the future application of criminal law and, at least for the moment, also to try to secure some compensation for the victims; if those who are accused simply disappear they will not be compensated“.

Defending the accused

In the case file, the defence of João Paulo Alves da Silva filed an application for provisional release. Silva is from Rikinvest, a company hired by ArbCrypto to provide services for the purchase and sale of digital assets.

In the case, his lawyers argued that „the defendant had no involvement in the conduct of the company’s business“ but only rendered services. The prosecutor was against. The judge, who has already examined the application, did not accept the justification either.

According to the magistrate, several victims cited Silva’s participation in the scheme. He even delivered vehicles „as a reward for performance in attracting new investors“, as stated in the case file.

The Livecoins report contacted the defence of Kwok and Tomaz. As soon as any comments are submitted, this matter will be updated. Luiz Carlos Rosa da Silva’s defense was not located.

Bitcoin esce per raggiungere una resistenza di $ 11.900

BTC si sta avvicinando alla resistenza tra $ 11.900 e $ 12.070.

Bitcoin è uscito da una linea di resistenza discendente a breve termine.

Il prezzo si sta avvicinando al massimo della quinta sottonda

Voglio sapere di più? Unisciti al nostro gruppo Telegram e ricevi segnali di trading, un corso di trading gratuito e comunicazioni quotidiane con i fan delle criptovalute!

Il Trust Project è un consorzio internazionale di testate giornalistiche che stabiliscono standard di trasparenza.

Il 19 ottobre, il prezzo del Bitcoin (BTC) ha avviato un movimento al rialzo, rompendo finalmente la sua fase di consolidamento che era durata per l’intera settimana precedente.

Al momento della stampa, BTC si stava avvicinando ai massimi del 3 settembre di $ 11.940.

Bitcoin scoppia

Bitcoin ha lottato per superare il livello di 0,786 Fib del precedente calo a $ 11,588 per circa una settimana. Il 19 ottobre, il prezzo ha finalmente creato una candela engulfing rialzista e ha raggiunto un massimo di $ 11,840.

Non vi è alcuna divergenza ribassista in atto né il MACD è in calo, quindi il movimento al rialzo dovrebbe continuare. L’area di resistenza più vicina si trova ai massimi del 3 settembre di $ 12.067, mentre l’area di supporto più vicina si trova a $ 11.200.

Il prezzo del Bitcoin è anche scoppiato da una linea di resistenza discendente che era in vigore dal 12 ottobre. Nonostante ciò, il grafico a 6 ore ha iniziato a mostrare i primi segni di debolezza sotto forma di una divergenza ribassista sia nell’RSI che il MACD, sebbene la fragilità sia più pronunciata in quest’ultimo.

Il grafico a due ore fornisce una lettura molto simile, sebbene la divergenza ribassista non sia confermata.

Inoltre, c’è un piccolo ribaltamento di resistenza / supporto a $ 11.700. Finché il prezzo viene scambiato al di sopra di questo livello, si prevede che continui a salire.

In analisi Bitcoin di BeInCrypto dal 19 ottobre, abbiamo detto che:

„È possibile che il prezzo abbia già completato l’onda 4 e ora abbia iniziato l’onda 5, che dovrebbe terminare tra $ 11.930 e $ 12.030, un obiettivo trovato utilizzando le lunghezze Fib delle onde 1-3 e dell’onda 1.“

Il prezzo ha ora effettivamente iniziato l’onda 5, che ha lo stesso obiettivo di prima. BTC ha probabilmente completato le sottonde 1-3, (mostrate in verde sotto), ma deve ancora completare 4-5. Non è ancora chiaro se l’onda 5 verrà estesa.

Bitcoin breaks and cruises: bad kryptonews of the week

It has been a good week for the crypto markets.

Bitcoin finally broke the $11,000 cap, and moved on. According to some experts, the currency could be on its way to a big 2017-style rally. Other analysts have identified five events that could move the markets this week, including the effect of the election on the dollar, Europe’s struggles with the Brexit and coronavirus, and Bitcoin’s high hash rate.

Investment experts at Stone Ridge Asset Management have been paying attention. After executives made personal investments in crypto-currencies, the company created a $1 billion spin-off company with an investment of $115 million in Crypto Genius and has been just as far-sighted. The payout company has now put 1 percent of the company’s assets – about $50 million – into Bitcoin.

PPU in Chile will advise nine companies in the maritime sector to promote Blockchain technology through a Joint Venture

The growth in popularity of cryptomoney has led some people to speculate that crypto banks are likely to overtake fiat banks in the next three years. In Italy, the banking system is trying to stay ahead of the game. About 100 banks there now use the Spunta blockchain network to speed up data transfers and settlements. In China, the city of Shenzhen gave away $1.5 million of a digital currency controlled by the country’s central bank, the People’s Bank of China. And the Winklevoss twins‘ Gemini exchange continues to roll out regulated payment options for customers in the UK.

In the Americas, things are… well, a little more cautious. The G7 has said it will oppose Facebook’s Libra project until there is more oversight. And Elon Musk has denied that his Tesla Gigafactory has Bitcoin ATMs.

Spanish edition of the book „Blockchain and Journalism: How the block chain will change the media“ launched

In the DeFi world, things look more fluid. Chainlink could be on the verge of losing its leadership in the ecosystem. The competition is heating up. Constellation Network is building a DeFi project in its Hypergraph protocol and has announced support from early sponsors, including FBG Capital and Alphabit Fund.

Cornell University has revealed that the most downloaded dissertation in the last eight years is Adem Efe Gencer’s proposal for Aspen, an algorithm to distribute the workload in a network among peers. (If you’re looking for a good place to read that work, you can do worse than choosing the Satoshi crypto cruise. It will soon be docked in Panama Bay).

They will hold a Forum on Journalism, Communication and Cultural and Creative Industries in Blockchain

That certainly makes this a good week.

Economisti e anarchici si scontrano nel documentario Cypherpunk

Reason guarda più da vicino il movimento cypherpunk in una serie di documentari in quattro parti che andrà in onda questo mese.

  • Reason ha prodotto una nuova serie di documentari in quattro parti sul movimento cypherpunk.
  • I Cypherpunk erano sostenitori della privacy che promuovevano la crittografia.
  • Sono stati fondamentali per la creazione di Bitcoin e di altre crittografie.

La rivista e il sito web Reason è nota per la sua filosofia libertaria

Questo mese si concentra sul movimento cypherpunk. La settimana scorsa, Reason ha debuttato una serie di video documentari in quattro parti, che racconta la storia del movimento attraverso le persone che lo hanno iniziato. Il secondo episodio della serie è andato in onda oggi.

La storia inizia negli anni Ottanta, quando un collettivo di sostenitori della privacy si è unito intorno, come dice il documentario, „alla convinzione condivisa che internet avrebbe demolito i muri artificiali della società o avrebbe gettato le basi per uno stato orwelliano“.

Nessuna sorpresa: Stavano spingendo per la prima. E pensavano che la crittografia fosse la via da seguire, ed è per questo che sono stati un ingranaggio chiave nella creazione di Immediate Edge. Anche se non è chiaro se il fondatore della Bitcoin, Satoshi Nakamoto, era un cifrista, Hal Finney e altri primi utilizzatori della BTC lo erano.

La parte I del documento definisce la scena esplorando

La parte I del documento definisce la scena esplorando la tensione tra due gruppi in quel movimento – i cripto-anarchici guidati da Timothy May, e gli hayekiani high-tech, rappresentati dall’economista Phil Salin, che ha fondato uno dei primi precursori di eBay e di altri siti di e-commerce peer-to-peer.

Disse il narratore:

„Lo scontro di visioni tra gli Hayekiani high-tech, che volevano costruire un mercato globale senza confini e senza attrito, e i cripto-anarchici, che vedevano in internet un mezzo tecnologico per minare tutti i governi, ha posto le basi per il movimento cypherpunk“.

Le battaglie intellettuali di May e Salin sullo scopo e la possibilità di pagamenti non rintracciabili hanno portato May a rispolverare il documento di David Chaum sull’uso della crittografia per effettuare pagamenti semi-autonomi. Sono solo pochi piccoli passi verso Bitcoin.

La parte II, pubblicata oggi, si intitola „Crittografia contro il Grande Fratello“.  Spiega il potere della crittografia a chiave pubblica, e include interviste al padre di quella tecnologia, il vincitore del Turing Award Whitfield Diffie.

Nel documentario, l’economista David Friedman ne spiega l’uso per combattere la tirannia nell’era moderna:

„Le vere guerre tra il governo e la popolazione sono guerre di informazione, non guerre fisiche. Crittografia significa che non possono arrestarti, non possono ricattare la tua gente chiave, non possono fare nessuna delle cose che i governi potrebbero fare per assicurarsi che l’informazione pubblica sia ciò che vogliono“.

La terza parte, prevista per la prossima settimana, inserisce nella cornice un cattivo specifico della storia: Le agenzie di intelligence degli Stati Uniti.

Restate sintonizzati.

Synthetic Central Bank Digital Currencies (sCBDCs) – structure, objectives and implementation

Central bank digital currencies (CBDCs) are on the rise. Numerous countries, such as China and Sweden, are already working on specific CBDC prototypes. A special form of a CBDC is a synthetic CBDC (sCBDC). In the case of an sCBDC, often also called a hybrid “CBDC”, the CBDC system is not managed directly by the central bank, but a large number of operational tasks are outsourced to institutions in the private sector, such as e-money institutions. In the case of an sCBDC, the money issued is 100 percent covered by central bank reserves.

In this guest post, Jonas Groß and Anna Maria Bracio explain such an sCBDC system and compare it with a “classic” CBDC system

An sCBDC is a form of digital central bank money that is structured in a public-private partnership. E-money providers get access to central bank money – in the form of central bank reserves – and secure the corresponding e-money 100 percent with central bank money.

The PSD personal loan product offers attractive interest rates at a rate of only € 163.09 *. We offer you protection that is optimally adapted to your life needs. Instead of hanging by a thread, you are always well protected!
powered by finative

But first things first: What is e-money anyway? The Bundesbank defines e-money as

any monetary value stored electronically, including magnetically, in the form of a claim against the issuer, which is issued against payment of a sum of money in order to carry out payment transactions within the meaning of § 675f para. 1 sentence 1 BGB, and also from other natural or legal persons are accepted as the issuer.

E-money is often stored either on prepaid cards or mobile phones. If a mobile phone is used to store e-money, the user pays the money that he wants to convert into e-money – typically via an app – to the e-money issuer. The user then receives e-money units credited to his mobile phone via the app.

How is e-money issued?

In order to be able to legally offer e-money services, the European Central Bank (ECB) and BaFin must first grant the e-money institute (EMI) permission to issue e-money. Compared to other financial services, e-money usually proves to be convenient, as e-money institutions typically have more experience in the field of user-centered design and the integration of e-money applications into social media (Adrian, 2019). In addition, transaction costs are usually relatively low and trust in e-money institutions is higher in some countries than in banks (Adrian, 2019).

Figure 1 illustrates the process of issuing e-money. The e-money issuer and the end customer act as the main actors. The end customer intends to hold a certain amount of money in euros as e-money units. The EMI creates digital e-money and exchanges giro money (bank deposits) at a ratio of 1: 1 into e-money units.

It should be noted here that EMIs are not allowed to grant loans with corresponding interest rates. EMIs primarily generate income from fees charged for converting units into e-money. They keep the end customers‘ money mainly in the form of bank deposits in one or more collective accounts (Adrian, Mancini-Griffoli, 2019). In this way, there is a certain counterparty risk: The EMI’s bank deposits, which consist of the individual contributions of the end users, can fail if the partner banks run into corresponding payment difficulties. In addition, there is also a risk of failure of the EMI itself (Adrian, Mancini-Griffoli, 2019).In order to increase the trust and security of the end users, the e-money institution can set up a trust fund into which it pays the end users‘ euro units. In this case, the trustee holds and manages the deposited money.